I risultati dell'intervento

 

 

A poco più di un anno dall’acquisizione da parte di Spil delle ex Officine San Marco, il processo di recupero poteva dirsi concluso: nuovi spazi a destinazione produttiva avevano preso il posto del vecchio sito industriale. Alcuni manufatti erano stato abbattuti, altri erano stati recuperati. Il lato sud-est dell’area, visibile dalla Variante Aurelia, aveva subito un restyling architettonico per migliorarne l’impatto agli automobilisti in ingresso a Livorno. Nonostante il deterrente della mancanza di finanziamenti europei, non rientrando la zona nelle aree dell’Obiettivo 2, anche la commercializzazione degli spazi d’impresa ebbe buon esito, con piccole aziende locali che hanno stanziato gli investimenti necessari per acquisire le nuove sedi operative quando erano ancora in corso di approntamento. Spil, come sempre, si è preoccupata nella sua azione di marketing di individuare per l’insediamento attività compatibili fra di loro e con il vicino contesto urbano. Attualmente operano nel Complesso artigianale San Marco 8 aziende ed una quarantina di addetti.